Informazioni

AVVIO DEL PROCEDIMENTO DI VARIANTE

Con Deliberazione n. 9 del 08 febbraio 2016 l’Amministrazione Comunale ha avviato il procedimento di Variante al Piano Strutturale ai sensi dell’art. 17 della LR n. 65/2014 e contestuale avvio di procedimento di valutazione ambientale strategica (v.a.s.) del D.lgs. 152/2006 e dell’art. 23 della LR 10/2010.
Con la stessa deliberazione il Consiglio Comunale:

    ha approvato la Relazione di Avvio del procedimento predisposto ai sensi dell’art. 17 della LR 65/2014 ed redatta dall’architetto incaricato Arch. Silvia Viviani;
    ha dato atto che il Garante dell’informazione e della partecipazione è il Responsabile dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico, Claudia Pratesi;
    ha nominato quale Responsabile del procedimento, ai sensi e con le funzioni di cui all’art. 18 della LR 65/2014, il Responsabile del Servizio Urbanistica ed Edilizia, Arch. Barbara Ronchi;

Le azioni previste sono:

    Verifiche sul dimensionamento ed incremento delle possibilità di sviluppo delle attività commerciali, direzionali, turistico-ricettive e di servizio privato e di assistenza alla persona nelle Unità Territoriali Omogenee Elementari (UTOE).
    Revisione della schedatura degli edifici in territorio aperto (estratto catastale; foto aerea; uso attuale dell’edificio, alterazioni tipologiche/architettoniche/dell’area di pertinenza; giudizio sintetico di valore; documentazione fotografica);
    Revisione della carta dei vincoli presenti sul territorio;
    Individuazione delle aree compromesse e degradate paesaggisticamente ai sensi dell’art.22 del PIT/PPR);
    Integrazione e/o sostituzione degli elaborati relativi agli aspetti idrogeologici ed idraulici con i contenuti del PAI- Piano di bacino stralcio Assetto Idrogeologico;
    Integrazione e/o sostituzione degli elaborati relativi agli aspetti idrogeologici con i contenuti del PGRA- Piano di gestione Rischio alluvione;
    Adeguamento ed inserimento negli elaborati del PS di alcuni specifici contenuti della Carta dello Statuto, della Monografia del Chianti Fiorentino e del Quadro Conoscitivo del PTCP di Firenze;
    Individuazione di criteri di compatibilità paesaggistica, ambientale e con le pressioni sulle infrastrutture stradali, che il PO dovrà seguire, per individuare le previsioni puntuali che diano risposte alla nuova domanda di sviluppo economico;
    Definizione di criteri per qualificare le emergenze archeologiche individuate nel territorio comunale;
    Individuazione di nuovi tracciati ciclo-pedonali e completamento di alcuni tracciati esistenti;
    Aggiornamento e revisione delle previsioni relative alla viabilità (modifica della Tavola 7)

Ai sensi dell’art. 17 della LR 65/2014 l’atto di avvio e la Relazione di avvio con i contenuti richiesti dall’art. 17 comma 3 sono stati trasmessi tramite posta elettronica certificata in data 3 marzo 2016 ai soggetti di cui all’ articolo 8, comma 1 della stessa legge ed agli atri soggetti pubblici ritenuti interessanti ai fini del procedimento di variante.

**********************

CONVOCAZIONE DELLA CONFERENZA DI COPIANIFICAZIONE

Nel rispetto di quanto disciplinato dall'art. 25 comma 4 della LR 65/2014 e s.m.i si avvisa che:

  • In data 19 luglio 2016 con protocollo 14915 l'Amministrazione Comunale ha richiesto la convocazione della conferenza di copianificazione ai sensi dell'art.25 comma 5 e dell'art.64 comma 6 della Legge Regionale 65/20114 per la Variante del Piano Strutturale Comunale
  • Con nota del 20 luglio 2006 prot. 15096 la Regione Toscana ha comunicato la convocazione della Coferenza di Copianificazione di cui all'art. 25 commi 3 e 4 della LR 65/2014 presso gli uffici della Giunta Regionale
  • La conferenza di copianificazione con la Regione Toscana si è conclusa in modo favorevole.

Vedi il verbale in allegato

****************

ADOZIONE DELLA VARIANTE

Con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 67 del 3/10/2016 l’Amministrazione Comunale ha adottato la variante tematica del Piano Strutturale ai sensi degli articoli 19 e 20 della LR 65/2014 e s.m.i. Con la stessa deliberazione sono stati adottati anche il Rapporto Ambientale e la Sintensi non tecnica relativi al procedimento di VAS ai sensi dell’art.8 comma 6 della LR 10/2010 e s.m.i. La delibera contiene la Relazione del Responsabile del procedimento redatta ai sensi dell’art.18 comma 3 della LR 65/2014 e il Rapporto del Garante della Comunicazione redatto ai sensi dell’art.38 comma 1 della LR 65/2014.
Con posta certificata del 20/10/2016 prot. 20843 l’adozione della Variante al Piano Strutturale è stato trasmesso alla Regione Toscana ed alla Città Metropolitana di Firenze.
Con posta certificata del 25/10/2016 prot. 21075 l’adozione della Variante al Piano Strutturale è stato trasmesso all’Autorità di Bacino del fiume Arno ed alla Soprintendenza di Firenze.
La Variante del PS è stata pubblicata sul BURT n. 44 del 2/11/2016.

MISURE DI SALVAGUARDIA
Dalla data di esecutività della delibera di adozione della Variante fino all’esecutività dell’atto di approvazione della medesima si attivano le misure di salvaguardia di cui all’art. 103 della LR 65/2014 e s.m.i.

PRESENTAZIONE OSSERVAZIONI
Il provvedimento adottato completo di tutti i suoi elaborati è depositato in cartaceo presso il Servizio Urbanistica ed Edilizia per 60 giorni dalla data di pubblicazione sul BURT (2/11/2016). Entro e non oltre tale termine (1 gennaio 2017), chiunque può prenderne visione, presentando le osservazioni che ritenga opportune.
Le osservazioni possono essere depositate
-direttamente al protocollo generale del comune in forma cartacea;
-in formato digitale trasmesso alla casella di posta certificata del Comune al seguente indirizzo: comune.sancascianovp@postacert.it ;
-via posta ordinaria all’indirizzo: Comune di San Casciano in Val di Pesa - via Machiavelli, 56 – 50026 San Casciano Val di Pesa;

Si precisa che le osservazioni devono essere pertinenti ai temi oggetto di variante. Nell’oggetto deve essere ben evidenziato se si tratti di osservazione agli elaborati di VAS o al Piano Strutturale

PROCEDIMENTO DI VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA (VAS)

Avvio di VAS

Con Deliberazione n. 9 del 08 febbraio 2016 l’Amministrazione Comunale ha avviato il procedimento di Variante al Piano Strutturale ai sensi dell’art. 17 della LR n. 65/2014 e contestuale avvio di procedimento di valutazione ambientale strategica (v.a.s.) del D.lgs. 152/2006 e dell’art. 23 della LR 10/2010.
Contestualmente il Consiglio Comunale ha approvato il Documento Preliminare di Valutazione Strategica (VAS) ai sensi dell’art. 23 della LR 10/2010 redatto dall’architetto incaricato Arch. Silvia Viviani.
Con Deliberazione di Giunta Comunale n. 2 del 07/01/2013, ai sensi dell’art.3 della LR 10/2010 in tema di VAS,:
- è stato dato atto che:
• l’Autorità Procedente è il Consiglio Comunale
• l’Autorità Proponente è il Servizio Urbanistica ed Edilizia
• l’Autorità Competente è il Nucleo Tecnico
- è stato istituito all’interno dell’Amministrazione un Nucleo Tecnico per le procedure di V.A.S. e V.I composto dal Responsabile del Servizio Lavori Pubblici (Ing. Massimo Conti) dal Responsabile del Servizio Polizia Locale (Dott.ssa Mariagrazia Tosi) e dal Responsabile del Servizio Assetto del Territorio del Comune di Tavarnelle in Val di Pesa (Ing. Massimo Dallai).
In data 16 febbraio 2016 si è riunito il Nucleo Tecnico al fine di valutare a quali soggetti competenti in materia ambientale inviare l’avvio del procedimento al fine di acquisire pareri e/o contributi utili alla formazione della Variante al Piano.
Il Nucleo ha ritenuto necessario l’invio ai fini della VAS, oltre ai soggetti ambientali competenti individuati dal Consiglio Comunale nella delibera sopra citata, anche alla Città Metropolitana - Settore Viabilità.
In data 04 marzo 2016, tramite posta elettronica certificata, è stato inviato il Documento Preliminare sia al Nucleo Tecnico di Valutazione in qualità di Autorità Competente in materia di VAS sia ai soggetti competenti in materia ambientale (SCA), individuati ai sensi dell'art. 20 dalla L.R.10/2010.

ADOZIONE ELABORATI DI VAS

Entro il termine di 90 giorni dalla trasmissione del Documento Preliminare sono pervenuti i seguenti contributi:
- 10/03/2016 prot. 4481 – nota per conoscenza del Segretariato Regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali del Turismo per la Toscana;
- 11/03/2016 prot. 4568 – Autorità di Bacino del Fiume Arno;
- 14/03/2016 prot. 4632 – Vigili del Fuoco di Firenze;
- 29/03/2016 prot. 5564 – Città Metropolitana di Firenze;
- 05/04/2016 prot. 6138 – Azienda USL Toscana Centro;
- 14/04/2016 prot. 6974 - Terna Rete Italia;
- 25/05/2016 prot. 11224 - Regione Toscana “Settore VIA – VAS – Opere pubbliche di interesse strategico regionale”;
- 13/05/2016 prot. 10425 - ARPAT Firenze;
Con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 67 del 3/10/2016 l’Amministrazione Comunale ha adottato la variante tematica del Piano Strutturale ai sensi degli articoli 19 e 20 della LR 65/2014 e s.m.i. Con la stessa deliberazione sono stati adottati anche il Rapporto Ambientale e la Sintensi non tecnica relativi al procedimento di VAS ai sensi dell’art.8 comma 6 della LR 10/2010 e s.m.i
L’avviso di adozione della variante e l’avvio delle consultazioni per lo svolgimento della procedura di VAS sono stati pubblicati sul BURT n. 44 del 2/11/2016.


PRESENTAZIONE OSSERVAZIONI

Ai sensi dell’art. 8 comma 6 della LR 10/2010 e s.m.i le consultazioni di cui all’art. 25, vengono effettuate contemporaneamente alle osservazioni di cui all’art. 19 della LR 65/2014 e s.m.i.
Entro e non oltre tale termine (1 gennaio 2017), chiunque può prenderne visione, presentando le osservazioni che ritenga opportune .
Le osservazioni possono essere depositate
-direttamente al protocollo generale del comune in forma cartacea;
-in formato digitale trasmesso alla casella di posta certificata del Comune al seguente indirizzo: comune.sancascianovp@postacert.it ;
-via posta ordinaria all’indirizzo: Comune di San Casciano in Val di Pesa - via Machiavelli, 56 – 50026 San Casciano Val di Pesa;
Si precisa che le osservazioni devono essere pertinenti ai temi oggetto di variante. Nell’oggetto deve essere ben evidenziato se si tratti di osservazione agli elaborati di VAS o al Piano Strutturale.



 

Riferimenti e contatti

Ufficio
Servizio Urbanistica ed Edilizia
Responsabile
Arch. Barbara Ronchi
Indirizzo
Comune di S. Casciano V.P.
E-mail
partecipare@comune.san-casciano-val-di-pesa.fi.it

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *